Kappa Di Picche

“Per capire chi vi comanda basta scoprire chi non vi è permesso criticare”

Scandalo PRISM e Intelligence Tedesca.

BND_Dekoelement_cmykAlla fine del mese di aprile, una squadra di alti funzionari della BND (l’intelligence tedesca) è volata negli Stati Uniti in visita al cuore dell’impero americano della sorveglianza, l’NSA (National Security Agency). Lo scopo della missione era indicato in un documento riservato che il Der Spiegel ha potuto visionare e che è uno dei documenti in possesso di Edward Snowden.

Stando al documento, il Presidente della BND ha ripetutamente espresso il forte desiderio di cooperare più strettamente con la NSA. Il documento dice che i tedeschi hanno chiesto di essere “guidati e consigliati”. Gli Americani in risposta a queste richieste hanno organizzato una riunione strategica per rendere più efficienti i Tedeschi. I documenti che il Der Spiegel ha potuto visionare mostrano che la cooperazione tra Stati Uniti e Germania nel settore dello spionaggio digitale e della difesa è fortemente cresciuta durante il mandato di Angela Merkel e stando ad uno di questi documenti i Tedeschi sono decisi a rafforzare ed accrescere la cooperazione bilaterale.

Queste sono notizie imbarazzanti per la campagna elettorale della Merkel, in corsa per la rielezione in qualità di capo del centro-destra Cristiano-Democratico. Al di la degli attacchi più o meno strumentali degli avversari politici interni ed esterni, resta il fatto che la Merkel ha sempre insistito che il suo Governo fosse del tutto all’oscuro delle attività di spionaggio e raccolta dati dell’NSA, ma ogni giorno che passa la Cancelliera ha sempre più paura che salti fuori un documento che mostri chiaramente la consapevolezza del suo Governo riguardo le azioni della NSA.

Cos’è più grave? Un Governo che nasconde ai cittadini la propria connivenza o un Governo le cui agenzie d’intelligence operano oltre la sua supervisione?

L’affermazione secondo la quale le agenzie d’intelligence tedesche non sapessero niente è dura da credere. La cooperazione fra la divisione offensiva della NSA e l’unità di ricognizione ella BND è iniziata nel lontano 1962, con gli americani che prendevano in giro le spie tedesche per la loro riluttanza a prendere parte a operazioni definite “troppo delicate” e dalle quali si astenevano con qualche pretesto legale che saltava sempre fuori ogni volta che ce n’era il bisogno. I tempi sono cambiati e ora gli Americani sono molto soddisfatti dei Tedeschi. Come indicato dal documento di Snowden: “I tedeschi sono diventati delle vere spie” e in riferimento al 2012 “i tedeschi hanno dimostrato grande volontà e grande desiderio di migliorare le proprie capacità di sorveglianza, di prendersi i rischi e di perseguire nuove opportunità di cooperazione con gli USA”.

E’ nel 2007, durante il Governo di grossa coalizione, che la cooperazione tra Germania e Stati Uniti diventa più intensa e operativa. Attenendosi alle informazioni che la NSA ha passato alla BfV (intelligence interna tedesca), le autorità tedesche che un gruppo di islamisti guidati dal convertito Fritz Gelowicz, avevano progettato di far scoppiare delle bombe in Germania. Oggi, il governo tedesco è grato agli americani per le informazioni ricevute. Sempre secondo il documento della NSA, questo successo creò un “significativo livello di fiducia fra NSA e BfV”. Da allora risulta che il livello di cooperazione e condivisione di informazioni tra le agenzie sia aumentato considerevolmente. Il patto si è intensificato anche sul suolo tedesco. Un analista della NSA accreditato in qualità di diplomatico presso l’ambasciata USA a Berlino utilizza, un ufficio della BfV e la Germania ha impiantato un collegamento diretto con la NSA per potenziare i legami fra le due agenzie.

La cooperazione è comunque andata bel oltre. Oltre ai funzionari della BND e della BfV, anche membri del Governo tedesco e alti funzionari della NSA si sono incontrati spesso. Stando ai documenti visionati dal Der Spiegel e provenienti da Snowden, la NSA ha fornito alle agenzie tedesche la piattaforma X-Keyscore al fine di migliorare ulteriormente la condivisione dati tra le due agenzie. Adesso vogliamo ancora parlare di Governo tedesco che non sapeva e di voler creare un’ agenzia di intelligence europea che ci affranchi dalla NATO?

Postato da: @FedericoNero

Un commento su “Scandalo PRISM e Intelligence Tedesca.

  1. Mario Biglietto
    29 luglio 2013

    complimenti, qualcosa di concreto da poggiare su legittimi sospetti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 28 luglio 2013 da in Uncategorized con tag , , .
Questo Non è Un Blog

« Giornalismo è diffondere ciò che qualcuno non vuole si sappia; il resto è propaganda. » — Horacio Verbitsky

Dieci righe

il blog di Eugenio Cipolla

A scuola con Matilde

Apprendimento, DSA, yoga per bambini e.... tutto ciò che mi appassiona

@lemasabachthani

a trader's “cahier”

Il Contagio

[del conflitto generazionale e di altri futuri possibili]

L'orizzonte degli eventi

“Per capire chi vi comanda basta scoprire chi non vi è permesso criticare”

Voci dalla Germania

“Per capire chi vi comanda basta scoprire chi non vi è permesso criticare”

Goofynomics

“Per capire chi vi comanda basta scoprire chi non vi è permesso criticare”

Kappa Di Picche

“Per capire chi vi comanda basta scoprire chi non vi è permesso criticare”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: