Kappa Di Picche

“Per capire chi vi comanda basta scoprire chi non vi è permesso criticare”

LA PALADINA DEI DIRITTI UMANI E IL PRESTIGIO PERDUTO DEGLI ORGANI COSTITUZIONALI DELLA REPUBBLICA

Dedichiamo una breve nota al Presidente della Camera, On. Laura Boldrini, protagonista sin dal giorno della sua elezione, di una quanto mai fantasiosa interpretazione dell’importante ruolo che le è stato assegnato. Prova ne sono le continue affermazioni di carattere politico rilasciate ad ogni piè sospinto.

E a chi capita di leggere queste dichiarazioni ciò che sconcerta di più, oltre all’opinabilità delle affermazioni nel loro più stretto merito, è la supina accettazione con la quale gli organi di stampa concedono spazio a comportamenti che, se visti più da vicino, appaiono totalmente illegittimi ed incompatibili con la carica rivestita. Vediamo brevemente perché.
Infatti, sebbene sia la Costituzione (articolo 68) che il Regolamento della Camera (articolo 8) non specifichino con grande dettaglio funzioni e compiti assegnati al Presidente della Camera, esso ha nei suoi attributi impliciti obblighi di garanzia, imparzialità e massima rappresentatività del Parlamento.
Tali connotati risiedono storicamente in questa carica, tant’è vero che in passato si è più volte auspicato che “la presidenza della camera deve essere una magistratura neutra […] Bisogna che alla suprema direzione dell’assemblea sia un [uomo], il quale non appartenga a un vero partito”. Purtroppo questo auspicio non è stato seguito, ed anzi, con l’avvento del bipolarismo maggioritario, sempre di meno sono state le cautele adottate nell’eleggere chi potesse garantire correttezza nell’esercizio delle funzioni. Tuttavia con il caso dell’On. Boldrini si sono raggiunti livelli di ingerenza nella vita politica del paese raramente sperimentati nel passato, tanto da arrivare al punto di invitare i vari soggetti politici a rapide iniziative legislative su questioni a lei care. Senza contare, aspetto non secondario, che le espressioni politiche dell’On. Boldrini vanno ricondotte a una componente politica del Parlamento, SEL, che ha raccolto alle ultime elezioni politiche dello scorso febbraio la miseria del 3,20%.Ben lontano da un qualche tipo di larga rappresentatività. 
Quanto ai rapporti interni al Parlamento, l’operato dell’attuale Presidente della Camera si è distinto per una direzione decisamente autoritaria ed in aperto conflitto con i gruppi parlamentari espressione dell’opposizione (M5S e Lega Nord), venendo così ad assumere una posizione più simile al partisan officer del Governo, quale è lo Speaker della Camera dei Rappresentanti USA, che non l’organo terzo ed imparziale sviluppato dalla prassi costituzionale italiana.
Gli stessi comportamenti lesivi dei caratteri di terzietà ed imparzialità si riscontrano poi nei rapporti c.d. esterni, ovvero le occasioni in cui il Presidente partecipa ad eventi ufficiali in rappresentanza della Camera dei Deputati. Gli interventi fatti in queste occasioni hanno spesso tralasciato l’obbligo di garantire di fronte alla cittadinanza l’unità del sistema politico e la relativizzazione delle criticità diffuse nel Parlamento, preferendo altresì accendere i toni della polemica su temi politiche che suscitano spaccature profonde, anche e non solo all’interno degli stessi partiti.
In conclusione, sarebbe desiderabile che i futuri massimi rappresentanti delle istituzioni parlamentari fossero proposti ed eletti contando su una larga convergenza di consensi in modo tale da conferire il mandato costituzionale al soggetto che, effettivamente, assicuri il massimo grado di rappresentatività e di prestigio, e per le quali l’imparzialità costituisca un fondamentale requisito di correttezza.
Postato da:@arthasastra85

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 1 agosto 2013 da in Uncategorized con tag .
Questo Non è Un Blog

« Giornalismo è diffondere ciò che qualcuno non vuole si sappia; il resto è propaganda. » — Horacio Verbitsky

Dieci righe

il blog di Eugenio Cipolla

A scuola con Matilde...

... apprendimento, DSA, Yoga per bambini, catechismo

@lemasabachthani

a trader's “cahier”

Il Contagio

[del conflitto generazionale e di altri futuri possibili]

L'orizzonte degli eventi

“Per capire chi vi comanda basta scoprire chi non vi è permesso criticare”

Voci dalla Germania

“Per capire chi vi comanda basta scoprire chi non vi è permesso criticare”

Goofynomics

“Per capire chi vi comanda basta scoprire chi non vi è permesso criticare”

Kappa Di Picche

“Per capire chi vi comanda basta scoprire chi non vi è permesso criticare”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: