Kappa Di Picche

“Per capire chi vi comanda basta scoprire chi non vi è permesso criticare”

CRONACHE FANTAPOLITICHE MA NON TROPPO

Cronache fantapolitiche ma non troppo
Lo shock provocato dall’accordo sancito tra Berlusconi e Renzi sulla legge elettorale, e la successiva spaccatura in seno alla Direzione Nazionale del PD che ha portato alle dimissioni del Presidente Gianni Cuperlo, pongono diverse questioni sul tavolo che, a nostro avviso, meritano di essere attentamente valutate.

Sembra infatti evidente che il gruppo dirigente uscito vincente dalla ultime primarie abbia pensieri e parole decisamente diversi  nei confronti dell’ex premier Silvio Berlusconi. I seguaci della nuova linea renziana sono infatti in grande prevalenza personaggi provenienti da una formazione popolare e d’ispirazione cattolica, nonchè ferventi sostenitori dei poteri taumaturgici del libero mercato.

Berlusconi ha intuito questo possibile appiglio e, forse scoraggiato dall’assenza di possibili alternative alla sua successione sia familiari (il rifiuto di Marina a scendere in politica) che politiche (Alfano, sebbene mai completamente preso sul serio ha comunque consumato un gravissimo tradimento politico) deve aver visto in Renzi colui che possa, in una visione europeista e popolare, seppellire l’ascia di guerra di vent’anni di antiberlusconismo e portare, nell’arco degli anni, i moderati sotto lo stesso tetto. In cambio egli otterrebbe dal futuro reggente della Terza Repubblica il sospirato salvacondotto giudiziario e politico che l’asse costituito Napolitano e vecchio PD gli hanno sempre negato.

Questa operazione verrebbe agevolata, come anticipato sopra, dal processo di lenta e progressiva autodistruzione dei componenti della tradizione post-marxista oggi presenti nel PD. Le scelte compiute da Fassina e Cuperlo dimostrano la profonda insofferenza a rispettare l’esito delle primarie e l’inconciliabilità di vedute sulla linea economica e politica da tenere. Una eventuale scissione prodotta dalle correnti uscite sconfitte alle primarie dell’8 dicembre scorso non produrrebbe un calo nel consenso a Renzi, come affermato da alcuni, ma , al contrario, lo rafforzerebbe, consentendo l’afflusso di elettori anche di centrodestra.

In definitiva, un simile scenario accontenterebbe tutti  gli attori politici in campo, ovviamente a spese dei cittadini. Renzi, qualora la riforma della legge elettorale andasse in porto, avrebbe via libera nel procedere alla costituzione di un blocco moderato che possa tenersi stabilmente tra il 35 ed il 40 per cento con la benedizione di Berlusconi ; Grillo, sebbene l’apparenza dei suoi strali lanciati contro i primi due non lo dimostri, sarebbe ben felice di essere relegato senza responsabilità di governo in un ruolo di becera opposizione antigovernativa.

In questo scenario apparentemente da fantapolitica sembrano essere esclusi movimenti che, come da noi caldeggiato, abbraccino la causa della dissoluzione dell’Euro e del ritorno alla monete nazionali. Ebbene, nello scacchiere parlamentare disegnato dalll’Italicum e che vedrebbe al suo centro  una forza di ispirazione moderata e cattolica guidata da Renzi alla cui opposizione troverebbe posto il populismo fintamente rivoluzionario del M5S, pensiamo che la rinascita delle rivendicazioni sovraniste possa provenire da destra attraverso personaggi da sempre scettici nei confronti di Berlusconi (Alemanno) o da movimenti di origine regionale ma con nuove aspirazioni su scala nazionale come la Lega di Matteo Salvini.

Purtroppo poche speranze quanto all’uscita dall’Euro si potrebbero riporre in un nuovo progetto politico guidato dai transfughi del Partito Democratico essendo questi impossibilitati, per ragioni storico-ideologiche, a rifiutare integralmente il progetto europeo e la conseguente adesione alla moneta unica.

Postato da: @arthasastra85

5 commenti su “CRONACHE FANTAPOLITICHE MA NON TROPPO

  1. Oscar Dabbagno
    25 gennaio 2014

    La scissione del PD a mio avviso sarebbe comunque un fatto molto positivo. Concordo sull’analisi fatta, ossia che in ottica euroexit non ci sarebbe da aspettarsi granchè a breve nonostante il parziale risveglio della Fassina (basta ricordare i deliri di Cuperlo durante le primarie e le posizioni di Landini e CGIL) ed anche sul fatto che dal punto di vista elettorale Renzi rimarebbe vincente. Ma se è vero che la caduta del regime eurista avverrà a prescindere e non perchè un partito c.d. euroscettico avrà il 51% o per referendum ecco allora che per il dopo diventa importante che possa ricostituirsi una formazione politica autenticamente di sinistra. Ho anche una mezza idea su chi potrebbe essere il capolista… . Ma questa è davvero fantapolitica.

  2. kappadipicche
    21 ottobre 2014

    L’ha ribloggato su Kappa Di Picchee ha commentato:

    Correva il 25/01/2014…

    Riproponiamo qui di seguito quella che si è rivelata essere una profetica riflessione di @arthasastra85 che si sta concretizzando nel Partito della Nazione.
    Evidentemente il patto del Nazareno e la brusca ridimensionata di Forza Italia non sono stati sufficienti per il nostro caro Premier.
    Un affettuoso saluto ai dissidenti del Pd.

    Postato da:@KappaRar

  3. Pingback: CRONACHE FANTAPOLITICHE MA NON TROPPO

  4. Pingback: CRONACHE FANTAPOLITICHE MA NON TROPPO - Blog-VoxPopuli.org

  5. Pingback: ORFANI DI SINISTRA. | Kappa Di Picche

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 25 gennaio 2014 da in Italia, Pude con tag , , , , , .
Questo Non è Un Blog

« Giornalismo è diffondere ciò che qualcuno non vuole si sappia; il resto è propaganda. » — Horacio Verbitsky

Dieci righe

il blog di Eugenio Cipolla

A scuola con Matilde

Apprendimento, DSA, yoga per bambini e.... tutto ciò che mi appassiona

@lemasabachthani

a trader's “cahier”

Il Contagio

[del conflitto generazionale e di altri futuri possibili]

L'orizzonte degli eventi

“Per capire chi vi comanda basta scoprire chi non vi è permesso criticare”

Voci dalla Germania

“Per capire chi vi comanda basta scoprire chi non vi è permesso criticare”

Goofynomics

“Per capire chi vi comanda basta scoprire chi non vi è permesso criticare”

Kappa Di Picche

“Per capire chi vi comanda basta scoprire chi non vi è permesso criticare”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: