Kappa Di Picche

“Per capire chi vi comanda basta scoprire chi non vi è permesso criticare”

LA BUNDESBANK CHIEDE UNA PATRIMONIALE PER SCONGIURARE I FALLIMENTI DEGLI STATI

bundesbank

Traduciamo di seguito un articolo apparso in data 27 Gennaio su reuters.com, che riprende le dichiarazioni della Bundesbank riguardanti la supposta necessità di attuare una patrimoniale negli Stati Membri dell’UE a rischio di bailout.

La posizione della Bundesbank è, come capitato già altrove, fortemente asimmetrica: un provvedimento patrimoniale è infatti suggerito per tutti i Paesi dell’eurozona, fuorché per la Germania stessa.

La motivazione è chiarita dallo stesso ente di Francoforte: l’implementazione di tale provvedimento sarebbe recessiva e comprometterebbe la già debole crescita economica tedesca.

La Bundesbank ha dichiarato lunedi che i Paesi in crisi dovrebbero attingere alla ricchezza privata dei propri cittadini, attraverso un patrimoniale una tantum, prima di chiedere aiuti finanziari agli altri Stati.

La dura presa di posizione della Bundesbank arriva dopo anni di crisi dell’eurozona in cui sono stati effettuati cinque salvataggi governativi. Ci sono stati, inoltre, interventi sul mercato obbligazionario da parte della Banca centrale europea in Paesi quali, ad esempio l’Italia, dove la ricchezza netta media delle famiglie è più alta che in Germania.

(Una patrimoniale) corrisponde al principio della responsabilità nazionale, in base al quale i contribuenti sono responsabili per le decisioni del proprio governo prima che sia necessaria la solidarietà di altri Stati “, ha dichiarato la Bundesbank nel suo rapporto mensile.

(La Bundesbank) ha inoltre avvertito che tale prelievo solleverebbe rischi significativi e perciò la sua applicazione non sarebbe facile, aggiungendo che dovrebbe essere presa in considerazione solo in casi eccezionali, per esempio al fine di evitare un default dello Stato sul proprio debito pubblico.

Il Fondo Monetario Internazionale ha analizzato questa possibilità in un Report pubblicato lo scorso ottobre su un campione di 15 paesi della Zona Euro, indicando un prelievo di circa il 10 per cento sulla ricchezza detenuta dalle famiglie come soglia per ridurre gli indici di indebitamento degli Stati ai livelli di fine 2007.

L’Istituto Tedesco per la Ricerca Economica ha calcolato nel 2012 che in Germania un prelievo del 10 per cento su un patrimonio personale di 250.000 € genererebbe introiti fino a circa 230 miliardi di euro. L’Istituto non ha dato una cifra relativa ai paesi in crisi, a causa della mancanza di dati sufficienti.

La Grecia ha ricevuto fondi di salvataggio per un importo pari a 240 miliardi di euro e concessi dagli altri Paesi della Zona Euro, dalle banche centrali nazionali e dal Fondo Monetario Internazionale per evitare un default caotico e la conseguente possibile uscita del paese dalla Zona Euro. Non tutti i prestiti concessi sono stati ancora ripagati.

In Germania, invece, la Bundesbank si è detta contraria all’introduzione di una tassa sul patrimonio, sostenendo che una tale misura danneggerebbe la crescita.

Le recenti riforme strutturali dei paesi in difficoltà della zona euro – Irlanda, Grecia, Spagna, Italia, Cipro e Portogallo – hanno migliorato le condizioni per la crescita sostenibile, sostiene  la Bundesbank, sebbene rimanga la preoccupazione per i livelli di indebitamento elevati.

Diminuire i livelli di indebitamento é stata una sfida chiave per ridurre sia il debito pubblico che quello privato, e gli imminenti controlli bancari della BCE potrebbero contribuire a risolvere i problemi esistenti nel settore bancario.

Stress-test di successo potrebbero aiutare a “svezzare” le banche dei paesi periferici della Zona Euro e renderle indipendenti dal rifinanziamento della BCE, secondo la Bundesbank.

Non è lo scopo della politica monetaria europea garantire la solvibilità dei sistemi bancari nazionali o dei governi, cosi’ come non può sostituire necessari adattamenti economici o patrimoniali della banca “, ha detto la Bundesbank.

Postato da: @arthasastra85.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 28 gennaio 2014 da in Germania, Italia, Traduzioni con tag , , , , , , , .
Questo Non è Un Blog

« Giornalismo è diffondere ciò che qualcuno non vuole si sappia; il resto è propaganda. » — Horacio Verbitsky

Dieci righe

il blog di Eugenio Cipolla

ascuolaconmatilde.wordpress.com/

Apprendimento, DSA, yoga e tutto ciò che mi appassiona

@lemasabachthani

a trader's “cahier”

Il Contagio

[del conflitto generazionale e di altri futuri possibili]

L'orizzonte degli eventi

“Per capire chi vi comanda basta scoprire chi non vi è permesso criticare”

Voci dalla Germania

“Per capire chi vi comanda basta scoprire chi non vi è permesso criticare”

Goofynomics

“Per capire chi vi comanda basta scoprire chi non vi è permesso criticare”

Kappa Di Picche

“Per capire chi vi comanda basta scoprire chi non vi è permesso criticare”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: