Kappa Di Picche

“Per capire chi vi comanda basta scoprire chi non vi è permesso criticare”

ICH BIN KEIN BERLINER (e non mi sento italiano, ma per fortuna lo sono.)


uè
Io non mi sento italiano, ma per fortuna o purtroppo lo sono.”(cit.)

Dopo aver scritto un’accorato post sui virtuosi tedeschi ho ricevuto diverse mail nelle quali mi segnalavano articoli ,scandali e fenomeni tipicamente italiani al di fuori dei sacri confini nazionali.

Questo che segue è in parte il frutto del lavoro di un follower del blog (grazie Mauro) una piccola raccolta di notizie veramente interessanti. Con questo post non voglio salvare i difetti italiani, ma nemmeno permettere il solito spararsi sulle palle in maniera smaccatamente autorazzista.
Non accetto il manganello esterno. Non accetto il discorso di: “siccome siamo corrotti non meritiamo di governarci da soli…”
Perchè tanto accanimento e tanto autorazzismo? Siamo diventati un popolo di entusiasti esterofili? Un-americano-a-roma

Venghino siori e siore venghino!

Il biglietto è gratis, il bestiario è vario e ne abbiamo per tutti…

Io ve lo buco sto vincolo esterno!

Cominciamo con una vecchia conoscenza…crucchidemmerda. (Click per aprire i link)

In Germania maxi inchiesta per frode fiscale.

Bloomberg, Giappone: si allargano le accuse per Deutsche Bank

Aziende tedesche tanto corrotte quasi quanto le aziende nigeriane.

Corruzione in Germania, un macigno sull’economia da 250 miliardi di euro

Germania, emergenza malasanità: quarantamila morti per infezioni in ospedale

La Germania vieta la zoofilia: “Per gli animali è innaturale” Davvero molto romantica questa sana pulsione di accoppiarsi con gli animali nelle campagne teutoniche.

Gerhard Gribkowsky, ex banchiere della Bayerische Landesbank ammette di aver accettato pagamenti illegali per 44 milioni di dollari dal patron della Formula 1, Bernie Ecclestone.

GRASS: “SIAMO INDEBITATI E CORROTTI NON POSSIAMO DARE LEZIONI”

La Germania non fa abbastanza contro la corruzione dei politici.

Corruzione in Germania: scandali all’italiana

Bayern Monaco, presidente Uli Hoeness condannato a 3 anni per evasione

La Germania si scopre paese d’evasori fiscali

Germania, l’asse Berlino-Atene delle tangenti: due inchieste per corruzione

Germania record del sommerso e anche su Repubblica

Merkel blocca Ue su divieti Co2 per soldi ricevuti da Bmw

E’ la Germania il paradiso fiscale delle Mafie

Golf auto più amata: è bufera sull’Automobil club tedesco

Deutsche Bank, rosso da un miliardo

La furbetta Merkel stanata sugli aiutini alla Mercedes

Quando Atene comprava carri armati inutili con le tangenti tedesche

Spunta uno scheletro nell’armadio di Schulz il moralista

Caso Edathy: indagati 800 tedeschi

Germania aste per coprire titoli invenduti

 

E nel resto del mondo?

Lasciamo stare per un momento i poveri crucchi, che già in troppi in privato mi accusano di avere uno spirito antigermanico, e diamo uno sguardo alla finestra.
Come va al di fuori del paese più schifosamente marcio del mondo?
“Itajani facete schifo!”

Se Atene piange Sparta non ride.

Buonuscite d’oro in Svizzera.

Lagarde rischia l’incriminazione per lo scandalo Tapie

Frodi e abusi: il “governo” dell’ Ue costretto a discolparsi di fronte all’ Europarlamento. Rango, stipendio e benefit.

Tangentopoli Spagnola.

Costretti a pagare tangenti: potranno detrarle dalle tasse

Ue senza vergogna: più soldi ai partiti

Truffa sull’11 Settembre: manette a pompieri e poliziotti

Sulle tangenti siamo dei dilettanti

Senato Usa: Credit Suisse aiuta gli evasori

Bambini, crociata in Belgio

Dai mondiali alle banche: se lo scandalo è globale

Che c’è da commentare, dopo tutte queste evidenze?

Una cosa è bene rimarcarla.

La ben nota litania castacriccacorrrruzzzionedebbbbitobruttoimproduttivo serve per continuare ad autoflagellarci e per autoconvincerci che, in quanto ITALIANI, automaticamente siamo i peggiori al mondo. NON E’ COSI! Abbiamo le nostre criticità, i nostri panni sporchi da lavare, ma non vedo santi o paradisi terrestri all’orizzonte.

Bene.

Ora due post che raccolgono un bel pò di luoghi comuni li abbiamo. Spero possano tornare utili per zittire gli entusiasti autorazzisti presenti nel nostro paese.

Postato da: @KappaRar

3 commenti su “ICH BIN KEIN BERLINER (e non mi sento italiano, ma per fortuna lo sono.)

  1. Pingback: ICH BIN KEIN BERLINER (e non mi sento italiano, ma per fortuna lo sono.)

  2. Marcus
    23 giugno 2014

    Posso dirti che concordo su tutto?
    Questa mattina mi sono ritrovato a sostenere l’esame di Etnologia ed un bel 30 e lode me lo sono guadagnato facendo un paragone tra il “dovete fare i compiti a casa/casta/corruzione/debito pubblico” del 2014 ed il “banchieri e mercanti toscani e lombardi furbi, ladri, avidi, farabutti/italiani oziosi per il bel tempo ed il clima mite/cattolici superstiziosi-effeminati-indolenti” del Medioevo e dell’Età Moderna….Ovviamente sempre provenienti dagli stessi paesi del centro-nord Europa… 😉

  3. Raphael Pallavicini
    23 giugno 2014

    L’ha ribloggato su Buseca.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 23 giugno 2014 da in Germania, Italia, Pude con tag , , , , , .
Questo Non è Un Blog

« Giornalismo è diffondere ciò che qualcuno non vuole si sappia; il resto è propaganda. » — Horacio Verbitsky

Dieci righe

il blog di Eugenio Cipolla

A scuola con Matilde...

...diario di una mamma yogini...in cammino...

@lemasabachthani

a trader's “cahier”

Il Contagio

[del conflitto generazionale e di altri futuri possibili]

L'orizzonte degli eventi

“Per capire chi vi comanda basta scoprire chi non vi è permesso criticare”

Voci dalla Germania

“Per capire chi vi comanda basta scoprire chi non vi è permesso criticare”

Goofynomics

“Per capire chi vi comanda basta scoprire chi non vi è permesso criticare”

Kappa Di Picche

“Per capire chi vi comanda basta scoprire chi non vi è permesso criticare”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: